Beauty

Lash Botox, il trattamento che si prende cura delle ciglia

lash botox

In questo periodo storico in cui la maggior parte del viso è nascosto da una mascherina, valorizzare gli occhi è diventato l’obiettivo di molte donne. Messi da parte i rossetti, mascara e ombretti sono diventati prodotti indispensabili anche per chi non aveva grossa dimestichezza con il make-up. La voglia di comunicare, anche solo con uno sguardo, si è fatta sempre più prepotente negli ultimi mesi ed è per questo che online sono fioccati tutorial sul “make-up da mascherina”.
L’applicazione del rimmel è uno step fondamentale in questi trucchi ma spesso, se non si ha una buona curvatura o lunghezza del ciglio, è necessario ricorrere all’uso del piegaciglia che, a lungo andare, potrebbe indebolire sin dalla radice. A risolvere questi problemi, ci pensa la laminazione, un trattamento che si prende cura delle ciglia migliorandone la struttura e la curvatura. 
Oggi vorrei raccontarvi di cosa si tratta e perché può fare davvero la differenza.

Laminazione ciglia, cos’è?

La laminazione ciglia, o Lash Botox, è un trattamento che unisce i risultati estetici della permanente e della tintura delle ciglia a quello del trattamento; il ciglio naturale, infatti, oltre a essere curvato e tinto viene riempito di cheratina apparendo più spesso, sano, elastico e morbido.
A differenza delle più famose extension ciglia, durante la seduta non sono applicate ciglia sintetiche che richiedono necessariamente un “ritocco” o la rimozione da parte dell’operatore. L’obiettivo del trattamento è, infatti, quello di esaltare la bellezza naturale dell’occhio.
A differenza della vecchia permanente, le ciglia rimangono morbide e possono aumentare di spessore fino al 30% dopo il secondo o terzo trattamento. Per questo motivo viene definito anche “trattamento cumulativo”: se ripetuto ogni 4-6 settimane si riescono a ottenere risultati sempre migliori ad ogni seduta. Diversamente, dopo due o tre mesi le ciglia torneranno alla loro naturale forma in quanto avranno seguito il loro ciclo vitale.

lash botox

Quali sono i passaggi della laminazione ciglia e quanto dura la seduta?

Il trattamento dura circa un’ora e non dovrete fare altro che mettervi comode sul lettino e  rilassarvi. Prima di iniziare viene effettuata una detersione profonda delle ciglia per liberarle da impurità e residui di make-up. Ad occhio chiuso vengono incollati sulla palpebra mobile i cd. Silicon Pad, che donano una determinata curvatura alle ciglia a seconda della misura scelta. La misura può variare in base alla lunghezza delle ciglia e al risultato che si vuole ottenere.

 

Le ciglia naturali sono a questo punto sollevate e incollate al pad in silicone per poter procedere all’applicazione dei prodotti. Questo passaggio è quello più lungo da eseguire ma una corretta adesione e direzionamento delle ciglia è importante per ottenere un ottimo risultato.
Si procedere così con il primo step che consiste nell’applicazione del primo prodotto che apre le squame delle ciglia per poi poterle modellare e fissare la curvatura con il secondo step. A questo passaggio può essere aggiunta anche la tintura delle ciglia. Viene, infine, applicata una soluzione con cheratina che nutre e idrata ogni singola ciglia, rendendola più forte e in salute.

L’importanza della collagenazione

Personalmente aggiungo un altro step al trattamento: la collagenazione. Questo passaggio, se eseguito prima di applicare la cheratina, permette di amplificare i risultati in termini di robustezza e flessibilità del pelo. Le ciglia appariranno più spesse e sane già dalle primissime sedute, ristrutturando anche le più deboli. Il collagene stimola la produzione di cheratina e favorisce l’aumento del diametro delle ciglia. La formula è idrolizzata e garantisce così ma

 

ggiore assorbimento ed efficacia del prodotto.
Questo passaggio non appartiene al protocollo standard di laminazione, se siete quindi interessate a provarlo ricordatevi di domandare all’operatore a cui vi rivolgete se lo esegue.

A chi è rivolto il trattamento.

La laminazione ciglia incontra le esigenze di un ampio pubblico, sia femminile che maschile.  Non ha controindicazioni e permette di correggere la direzione di crescita delle ciglia, donando una curvatura permanente. Niente più piegaciglia, quindi, che va a indebolire e spezzare le ciglia a lungo andare. Con il Lash Botox le ciglia sono nutrite a fondo ed è così indicato per chi le ha secche e sfibrate. La laminazione è anche un’ottima scelta per chi vuole prendersi una pausa dall’applicazione delle extension ciglia.

lash botox

Quando è meglio non sottoporsi al trattamento di Lash Botox?

Come vi ho anticipato, la laminazione ciglia non ha controindicazioni. Non può, tuttavia, essere eseguita se si ha in corso un’infezione o un’infiammazione dell’occhio. Il trattamento, inoltre, è fortemente sconsigliato se si è in gravidanza e allattamento. Questo perché potrebbero insorgere allergie mai riscontrate prima e vista la delicata fase non possono essere assunti farmaci. In caso di dubbio su una possibile reazione allergica è possibile fare un “patch test” 48 ore prima di sottoporsi al trattamento.

 

Conoscevi già la laminazione ciglia?
Sei curiosa di provare il trattamento? Scrivimi!

 

Ti è piaciuto l’articolo? Leggi anche:
EXCELLAGE DI INSTITUT ESTHEDERM, LA LINEA PER PRESERVARE LA GIOVINEZZA
RICRESCITA CAPELLI, COME COPRIRLA RAPIDAMENTE
[REVIEW] ULTRA-HYDRATING ENERGY-BOOSTING CREAM – GINZING – ORIGINS

You Might Also Like

No Commenti

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.