Events

“Il profumo dell’arte”, workshop con Lush alla GAM di Torino

“Il profumo dell’arte” è un laboratorio incentrato su un percorso multisensoriale tra pittura e profumi. Questa esperienza si svolge nella cornice della GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea – di Torino, dove è in corso la mostra dedicata a Monet.

Dalla collaborazione tra Lush e la Fondazione Torino Musei è nato il workshop olfattivo che, partendo dalle opere del padre dell’impressionismo e dalle emozioni che suscitano nel visitatore, vuole essere un viaggio tra i profumi di Lush: i Gorilla Perfumes.

gam6

Alcune delle opere di Monet saranno abbinate a un Gorilla Perfume che si potrà annusare davanti al quadro del celebre pittore per poter leggere l’opera in modo diverso, immergendosi nei profumi che rievocano le sensazioni provate dal pittore e che sono state create da Mark Costantine, uno dei fondatori di Lush, e da suo figlio Simon ispirandosi alle loro esperienze di vita. E’ incredibile come, per alcuni tratti, le vite di Mark e Simon siano così simili a quelle di Monet e proprio per questo è stato possibile questo fantastico connubio tra arte profumiera e pittorica.

Dal celebre Autoritratto di Monet, abbinato alla fragranza maschile Dear John creata da Mark per rievocare i profumi della giacca del padre, si passa a Gli scogli di Belle-Ile, abbinato a Dirty un profumo dalle note tonificanti di menta, timo e dragoncello e dal carattere pulito e verde che ricorda il profumo del mare e dell’oceano, fino ad arrivare a BlancheHoschédé Bambina, accompagnato dal dolce e delicato profumo di rosa sprigionato da Imogen Rose.

gam5

Il laboratorio comprende anche un momento in cui si potrà abbinare i profumi alle opere d’arte a proprio piacimento, seguendo l’istinto e le emozioni che rievocano.

gam4

Al termine sarà possibile sprigionare la propria creatività. Grazie all’aiuto di un Mastro Profumiere dei Gorilla Perfumes sarà possibile realizzare un proprio profumo abbinando gli oli essenziali caratteristici dei profumi di Lush.  Ogni Eau de Parfume è composta da tre note: la nota di testa (la prima che il naso avverte e che va via più velocemente), la nota di cuore (più complessa e duratura) e la nota di fondo (la più duratura e molto intensa).

il profumo dell'arteil profumo dell'arteil profumo dell'arte

Il workshop si terrà oggi, 4 dicembre, ma dal momento che i posti sono andati subito ad esaurirsi sarà riproposto l’ 8 gennaio presso la GAM di Torino.

Un occasione da non farsi sfuggire se già state progettando di visitare la bellissima mostra che si terrà fino al 31 gennaio 2016.

Cosa ne pensate di questa iniziativa? Avete mai creato un profumo?

Photo Credits: Sabina Arena

You Might Also Like

4 Commenti

  • Reply
    Meira
    5 dicembre 2015 at 3:01

    Penso che sia una figata! Adoro l’arte e non ho mai creato un profumo! Se abitassi in zona non ci penserei due volte!

    • Federica
      Reply
      Federica
      16 dicembre 2015 at 9:46

      Sì, è veramente bello poter creare un proprio profumo anche se non è per nulla semplice! Un percorso meraviglioso!

  • Reply
    makeupnonsolo
    6 dicembre 2015 at 11:29

    ho creato un profumo qui a Bologna durante lo Smell Atelier che si trova al museo della musica. Un weekend dove ci sono workshop dedicati ai profumi e dove ogni anno cerco di andare.
    Deve essere stata una bellissima esperienza, soprattuto viste le materie prima di Lush molto diverse dai profumi più commerciali 🙂

    • Federica
      Reply
      Federica
      16 dicembre 2015 at 9:48

      Le essenze sono davvero particolari e dalla nota decisa. Non è stato facile, ma adoro il profumo che ho creato!

    Inserisci un commento